speaking B1
Esami Cambridge

Esame di Speaking, B1 Cambridge: cosa aspettarsi e consigli su come affrontarlo

on
1 Aprile 2020

L’esame di Speaking B1, detto anche Preliminary o PET (Preliminary English Test), è una delle 4 parti che compongono l’esame Cambridge Assessment English di livello intermedio.

Visto che è una delle parti che spaventa maggiormente i candidati, in questo post spiegherò esattamente in cosa consiste e come affrontarlo al meglio.

Cosa vuol dire essere uno speaker di livello B1

Prima di vedere ogni singola parte dell’esame, vediamo esattamente cosa ci si aspetta dal candidato.

Iniziamo con il consultare il Quadro Comune Europeo di Riferimento per la Conoscenza delle Lingue (QCER), in cui vengono definiti i requisiti di ogni livello di una lingua.

In riferimento alla presentazione orale, il quadro afferma che sei di livello B1 se:

  • Puoi realizzare, con ragionevole fluidità, una semplice descrizione di una varietà di argomenti che ti interessano, presentandoli come una sequenza lineare di elementi.
  • Crei relazioni dettagliate di esperienze che descrivono sentimenti e reazioni.
  • Racconti storie di libri o film e descrivi le loro reazioni.
  • Descrivi eventi reali o immaginari.
  • Descrivi sogni, speranze e ambizioni
  • Sviluppi argomenti abbastanza bene da poter essere facilmente compresi la maggior parte delle volte.
  • Offri brevi ragionamenti e spiegazioni di opinioni, piani e azioni.

Inoltre, ci si aspetta che tu sia in grado di rispondere a domande di follow-up, anche se potrebbe essere necessario chiedere loro di essere ripetute se parli rapidamente

Il livello B1 di Speaking è un livello intermedio che permette di destreggiarsi autonomamente nelle situazioni quotidiane.

Per questo motivo, le parole “semplice”, “interesse”, “breve”, “preparato”, “provato”, “ragionevole”, ecc. spiccano nei descrittori. 

Passiamo ora a descrivere lo Speaking del B1 Preliminary nella versione del 2020, poiché l’esame è stato recentemente cambiato. 

Esame di Speaking B1: com’è strutturato?

Lo Speaking di B1 è composto da 4 parti, che si differenziano in base al tipo di compiti che i candidati devono svolgere e in base al tipo di abilità orale che devono dimostrare. 

In generale, e similmente ad altri esami Cambridge, il PET Speaking ha le seguenti caratteristiche: 

  • Dura 10-12 minuti. 
  • Si compone di 4 parti. 
  • È fatto in coppia. 
  • È valutato da due esaminatori orali
  • Durante l’esame, è necessario interagire con un altro candidato e con uno degli esaminatori, l’interlocutore. 
  • L’altro esaminatore (valutatore) non parla, ma semplicemente valuta. 

Conoscendo queste caratteristiche generali e comuni alla maggior parte degli esami Cambridge, ora vedremo ciascuna parte dell’esame individualmente. 

Speaking B1: Parte 1

La prima parte di B1 Speaking è individuale e consiste in una serie di domande personali in modo che i candidati si presentino e possano parlare un po’ di se stessi e del proprio background. 

Tra le altre cose, dovrai specificare il tuo nome, cognome, provenienza, cosa fai, ecc. 

Questa parte dello Speaking, che dura 2-3 minuti, è divisa in due fasi. 

Nella prima fase ti chiederanno di presentarti facendo domande come “What’s your name” o “How do you spell your name?”

Nella seconda fase ti faranno delle domande generiche sui tuoi hobby, le tue abitudini, esperienze, ecc.

Per esempio:

  • Do you like studying English?
  • What did you do yesterday?
  • What do you usually wear?
  • What do you do in your free time?

Le domande qui sono un po’ più casuali rispetto alla prima parte, ma l’obiettivo è sempre stesso, cioè verificare tu sappia parlare di te nel modo più naturale possibile.

Speaking B1: Parte 2

La parte 2 dello Speaking B1 è di nuovo individuale e dura 2-3 minuti. 

In questa parte, ogni candidato dovrà descrivere un’immagine in circa 1 minuto.

Le immagini di entrambi i candidati hanno temi diversi e in nessun momento i candidati dovranno interagire. 

Ecco un esempio di immagine da descrivere per il Candidato A:

L’obiettivo qui è di descrivere nel modo più dettagliato possibile un’immagine che mostra una situazione quotidiana in modo fluente e senza pensare troppo. 

A tal fine è utile specificare la posizione delle cose e delle persone (per esempio in the backgroundin the foregroundbehind them, ecc.) e fare ipotesi abbastanza certe su quello che pensi stia accadendo (per esempio they look like studentsI see many books so maybe they are in a library).  

Speaking B1: Parte 3

La terza parte dello Speaking B1 consiste in una conversazione tra i candidati per cercare di raggiungere un accordo su un determinato scenario. 

La conversazione è preceduta dalle istruzioni dell’interlocutore e si baserà su una serie di immagini che forniscono idee per la conversazione sull’argomento in questione. 

Le dinamiche per questo compito sono le seguenti: 

  • l’interlocutore fornisce le istruzioni, 
  • i candidati parlano per 2-3 minuti, 
  • l’interlocutore interrompe (se necessario) per completare questa parte. 

Vediamo ora un esempio di istruzioni dell’interlocutore:

speaking B1

Come puoi leggere nelle istruzioni, questa parte riguarda il parlare insieme, ovvero l’interazione e la comunicazione tra te e il tuo partner. 

Quindi è molto importante che non ci siano lunghi turni e che la conversazione non diventi solo due monologhi indipendenti.

Passiamo ora alla quarta parte dello Speaking del B1 Preliminary. 

Speaking B1: Parte 4 

Infine, la parte 4 consiste in una serie di domande che l’interlocutore pone ai candidati e che sono correlate al tema della parte 3.

Queste domande possono essere indirizzate a un candidato individualmente o entrambi, in modo che sia una conversazione naturale tra i due. 

Ecco degli esempi di domande della Parte 4: 

  • What do you do when you want to relax?
  • Do you prefer to relax alone or with friends?
  • Do you think is useful to learn new skills in your free time?
  • Do you think people work too much in these days?

Ecco che dunque si parte con il tema della parte precedente, il relax, e si arriva poi a fare domande un po’ più generiche per valutare più a fondo le capacità di conversazione del candidato. 

Esempi di Speaking B1 

Ora che conosciamo più in dettaglio ciascuna parte dello Speaking di livello B1, vediamo alcuni esempi di esame. 

Anche se, data la natura imprevedibile della conversazione, non esiste modo di preparare le risposte a priori, si possono comunque imparare delle strategie per affrontare al meglio la seconda e la terza parte.

Esempio di conversazione B1: parte 2 

Di seguito ecco un esempio di risposta alla foto vista prima: 

In this picture I can see a group of people studying at the library.  I think they’re in a college library because there are many bookshelves and a lot of books behind them. They are all good-looking, young people, probably university students, and they are sitting around a wooden table. 

There are two women and a man, and I can see that they are all writing something on their notebooks. They might be doing some difficult language exercises. Moreoverthey seem to be using some tablets, which are on the table, in front of them.

The man on the left has short, brown hair and is wearing a shirt. The woman in the middle has long, blonde hair and is wearing a hoodie; and the woman on the right has red hair and is wearing a nice, blue jumper.

Come puoi vedere c’è un ampio uso di espressioni linguistuche che esmpimono opinioni e ipotesi personali come: I think, They might be, they seem to be.

Inoltre viene usato molto il present continuous (they are sitting, the man is wearing) e le preposizioni di luogo (in the middle, on the right, ecc.)

Speaking PET: Espressioni utili per descrivere le immagini 

Come dicevamo prima ci sono delle strategie per meglio affrontare questa parte dell’esame che consistono in una serie di espressioni che aiutano a descrivere meglio le immagini e formulare idee e opinioni:

Espressioni descrittive:

  • In this picture I can see a group of people
  • In this picture there are some people
  • This picture shows a couple/woman/man… 

Espressioni speculative 

  • I think…
  • I believe…
  • I suppose…
  • They seem to be… 
  • He/she seems to be…
  • Maybe they are… 
  • Probably, he/she/it is… 
  • They might be… 
  • Etc. 

Espressioni per parlare delle persone:

  • they are sitting
  • they are standing
  • they are lying down

Espressioni di luogo:

  • On the left/right…
  • In the middle/centre…
  • At the top/bottom… 
  • In the background/foreground…
  • In front of… / Behind…
  • On…
  • Under…

Connessioni basilari tra le frasi:

  • because
  • Also
  • Moreover
  • but
  • However

Suggerimenti per affrontare meglio la parte 2 dello Speaking B1

Ora vedremo una serie di suggerimenti per la parte 2 dello speaking B1, in modo da non commettere errori di base e essere penalizzati nel punteggio. 

  1. Usa sempre la stessa struttura per la tua descrizione: se lo fai, risparmierai energia mentale perché non dovrai pensare troppo a cosa dire e potrai concentrarti solo su cosa c’è nell’immagine. 
  2. Parla fino a quando l’esaminatore non ti interrompe: una delle paure di molti candidati è che l’interlocutore li interrompa. Tuttavia, non accade nulla se ciò succede, poiché è semplicemente compito dell’esaminatore assicurarsi che entrambi parliate per circa un minuto, né più né meno. 
  3. Attieniti a ciò che è rappresentato, non divagare: non lasciarti coinvolgere da cose che non compaiono nell’immagine. Puoi speculare su quello pensi stia accadendo nella foto, ma non iniziare a parlare di te o delle tue esperienze mentre descrivi l’immagine. 
  4. Non lasciare frasi incomplete: cerca sempre di finire le frasi. Se non hai compreso bene l’attività, chiedi all’esaminatore di ripetere le istruzioni. Non ci sono problemi e non sarai penalizzato per questo. Cerca di usare il vocabolario pertinente al tema dell’immagine e di essere abbastanza descrittivo, usando vocaboli e aggettivi appropriati. 
  5.  Sorridi se possibile: un sorriso e un atteggiamento positivo sono sempre più piacevoli e danno l’impressione di essere più comunicativi. 

Vediamo ora come gestire la parte 3 dello Speaking B1. 

Esempio di conversazione B1: Parte 3 

Le istruzioni della parte 3 si riferiscono alla descrizione di uno scenario da discutere in coppia: 

A young man works very hard, and has only one free day a week. He wants to find an activity to help him relax.

Here are some activities that could help him relax.

Talk together about the different activities he could do, and say which would be most relaxing. 

All right? Now, talk together.

Ricorda: i candidati devono parlare tra loro, non fare 2 monologhi indipendenti. 

Per aiutarli nella conversazione verrà fornita un’immagine che mostra le diverse opzioni disponibili all’uomo dello scenario:

speaking B1

Cose da tenere a mente:

  • è importante esprimere la tua opinione e chiedere a quella del partner;
  • è importante saper comunicare se si è d’accordo con l’altro candidato; 
  • è necessario parlare di tutte le opzioni;
  • puoi anche parlare di opzioni che non esistono basta che siano coerenti con lo scenario;
  • non è un requisito essenziale raggiungere un accordo ma consiglio di provarci comunque.

Speaking B1: espressioni utili alla conversazione in coppia

Ora che abbiamo esaminato un esempio di conversazione e messo in evidenza una serie di punti importanti, diamo un’occhiata a un breve elenco di espressioni utili alla parte 3:

Espressioni utili a iniziare la conversazione

  • Shall I start? 
    • Of course!
  • Do you want to start?
    • Okay, I’ll go first. 
  • Would you like to start?
    • Yes, thank you. 

Espressioni utili a esprimere accordo e disaccordo

  • Of course (not)
  • I (completely) agree (with you)
  • I think so too
  • That’s true
  • You may be right, but… 
  • I don’t think so… 
  • Etc. 

Espressioni utili a dare la tua opinione

  • I think…
  • I believe…
  • I suppose…
  • In my opinion, …
  • The way I see it,
  • … is a good choice.
  • … is the best option.
  • Etc. 

Espressioni utili a chiedere l’opinione dell’altro

  • What do you think? 
  • What do you think about…? 
  • What’s your opinion? 
  • …, don’t you think? 
  • …, isn’t it? 
  • Do you think … is a good idea? 
  • What/How about (doing) sth.?
  • Etc.

Suggerimenti 

Alcuni suggerimenti rapidi per la conversazione della parte 3 dello Speaking B1: 

  • Deve essere una conversazione, non due monologhi.
  • Cerca sempre di giustificare le tue opinioni. In caso contrario, può dare l’impressione che non si sappia come farlo o che non si presti davvero attenzione e che la comunicazione non sia sufficiente. 
  • Rendi varia la conversazione parlando di più di un’opzione. 
  • Aiuta il tuo partner quando ne ha bisogno, se rimane bloccato in un’opzione o se non riesce a trovare una parola. 
  • Fa interventi chiari e concisi, non dilungarti troppo. 
  • Parla con il tuo partner, non con l’esaminatore. 
  • Prova a terminare ogni intervento con una domanda al tuo partner, in questo modo faciliterai la conversazione rendendola più interattiva. 

Come viene valutato l’esame di Speaking B1

Infine, terminiamo con i criteri di valutazione dell’esame.  

Ogni esaminatore prende in considerazione i seguenti fattori nel valutare ogni candidato:

Grammatica e vocabolario

Essendo un livello intermedio non devi avere un inglese perfetto o usare una grammatica avanzata. Tuttavia, dovresti cercare di non commettere errori basilari come nell’uso del presente o passato semplice, delle domande, comparativi, preposizioni di base, ecc. 

Per quanto riguarda il vocabolario, devi cercare di renderlo pertinente al compito che ti è stato chiesto di svolgere. 

Gestione del discorso

Questo criterio si riferisce a come organizzi il tuo discorso. 

Sebbene una maggiore varietà di connettori ed elementi discorsivi sia prevista a livelli più alti, in un esame di livello B1 il candidato deve dimostrare di saper usare connettori elementari come but, and, because, so.  

Pronuncia

In questo livello l’unica cosa richiesta ai candidati per la loro pronuncia è che sia comprensibile, specialmente quando si tratta di parole comuni o espressioni tipiche.

Comunicazione interattiva

Questa sezione di valutazione si riferisce all’interazione dei candidati tra loro e con l’esaminatore. 

Cioè, come dicevamo prima, è importante il modo in cui rispondiamo alle domande, facciamo domande, esprimiamo opinioni, accordo e disaccordo. 

Global Achievement

Quest’ultimo criterio è l’unico dato dall’interlocutore, cioè dall’esaminatore che parla con i candidati. 

E si riferisce al livello globale dell’intervento del candidato, quanto è stato a suo agio e quanto è stato comunicativo. 

È un’impressione globale a livello comunicativo di ciascun candidato durante l’esame. 

VIDEO: PET Preliminary English Test Speaking

TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT